Le isole Eolie-Vulcano-tramonto-jpg-

Isole italiane patrimonio UNESCO: Le isole Eolie

A nord-est della Sicilia, sette splendide isole italiane patrimonio UNESCO

 Tra le più belle isole italiane, che fanno parte del patrimonio UNESCO, oggi vi parlo delle isole Eolie.

Dichiarate patrimonio UNESCO nel 2000, esse sono degne di questo riconoscimento grazie alla loro morfologia vulcanica. Infatti rappresentano un modello storico dell’evoluzione degli studi sulla vulcanologia. Settemila anni di “storia vulcanica” si fondono alla perfezione con l’incredibile paesaggio naturale e marino dell’isola.

Nella Regione Sicilia, in provincia di Messina, si trovano queste particolari isole italiane, e sono: Alicudi, Filicudi, Salina, Lipari, Panarea, Stromboli e Vulcano. Tutte insieme rappresentano un’eccellenza del nostro paese e della Regione Sicilia in particolar modo, in poche parole vale la pena visitarle, soprattutto in estate.

7 isole per 7 vacanze

Queste bellezze sono un vero simbolo di ricchezza naturale in grado di offrire una variegata scelta per ogni tipo di vacanza. Per prima cosa ti voglio ricordare quanto sia importante visitare i patrimoni dell’umanità, in questo mio post.

In secondo luogo queste meraviglie ci offrono svariate esperienze di viaggio. Partiamo da Lipari, è l’isola più grande e di conseguenza quella più atrezzata ad accogliere turisti. Tanti servizi, possibilità di fare diverse escursioni e locali notturni non mancano.

Salina, è la seconda isola più grande, ma peggio collegata rispetto a Lipari. Chi ci è stato consiglia di noleggiare una macchina per girarla. Meno affollata e turistica rispetto a Lipari, è popolata da spiagge principalmente di roccia, un discreto mix tra relax e vita mondana.

Se invece sei a caccia di selfie con i vip è Panarea l’isola che fa per te. La più piccola ma anche la più esclusiva, da ricordare che il suo apparato vulcanico è considerato il più antico. Piccola, accogliente (con i suoi 240 abitanti circa) e anche importante per gli studi vulcanici: cosa si vuole di più da una superficie di 3.4 kmq.

Proseguendo troviamo Vulcano, se hai voglia di terme e cure con i fanghi questa è l’isola che fa per te. La leggenda narra che il dio Efeso faceva di Vulcano la sua bottega personale. Un modo simpatico e divertente per esplorare le sue grotte è l’uso del kayak. E se vuoi uno spettacolo suggestivo non perderti la spiaggia delle sabbie nere.

Stromboli in un due parole: vulcano attivo. Questo è il vero spettacolo che vi offre l’isola le frequenti eruzioni che ci regala lo Stromboli appunto. Oltre a ciò l’isola si presenta tranquilla e non troppo adatta a chi vuol fare vita notturna.

Infine le mie preferite Alicudi e Filicudi. Le più piccole, le più lontane ma anche le più rilassanti. La parola d’ordine è relax assoluto e vita spartana. Filicudi non ha spiagge, quindi il consiglio è noleggiare una barchetta e andare alla scoperta delle calette. Alicudi la natura che ti isola dal mondo, ideale per allontanare lo stress della vita quotidiana.

Insomma trova la tua isola e troverai la tua vacanza ideale.

Tra immersioni, snorkeling e vulcani

Qualora tu fossi un amante delle immersioni subacquee le isole Eolie, tra le isole italiane,  sono uno dei posti più adatti a te. Il fascino del fondale marino italiano è pronto ad accoglierti. Per chi invece come me non ha mai fatto immersioni, è possibile godere delle bellezze marine anche facendo snorkeling.

I posti imperdibili per immergervi sono sicuramente: a Lipari la Parete dei Gabbiani e Punta Castagna. Si possono scorgere aragoste, cernie e mustele attirate da i rami di gorgonie rossi che popolano questi fondali.

A Vulcano c’è lo Scoglio del Quaglietto: qui puoi trovare grandi quantità di gamberi, e una sorpresa dentro una grotta tutta da scoprire (fammi sapere se lo trovi)

A Salina Secca del Capo una delle immersioni più belle ma allo stesso tempo difficili. Qui troverai cernie, murene, gronghi e mustele. Sebbene sia impegnativa non ti scoraggiare, gli esperti ti daranno consigli utili in merito.

Se sei appassionato di derelitti vai a nord di Filicudi alla Secca di Capo Graziano. Lì potrai osservare resti di naufragi e se arrivi al fondale il derelitto “Roghi” con  le sue anfore. Se non ne hai abbastanza dei relitti a est di Panarea potrai trovare quello di Lisca Bianca.

Per te che invece desideri rilassarti con lo snorkeling ti consiglio di farti un tuffo ad Alicudi alla spiaggia Bazzina.

Salina, invece, ha la sua spiaggia di Pollara e Panarea la sua Cala Junco.

Ovviamente questi sono solo alcuni esempi di ciò che possono offrire queste splendide isole siciliane. Le isole Eolie si sa sono il paradiso delle immersioni e dello snorkeling, quindi infilati la maschera e immergiti. Ma mi raccomando fallo responsabilmente qui vi lascio alcuni nomi di diving center, recensiti bene, per informazioni in più:

E se ancora siete in dubbio date un’occhiata a qualche bella foto qui

iosole Eolie-campo di zolfo- Vulacano-jpg
Campo di zolfo, Vulcano

 

Lipari-vista mare e natura-jpg
Liapari tra mare e natura 
-Stromboli Vulcaninca-piede nella sabbia nera-jpg
Stromboli Vulcanica

Lascia un commento