Foto in bianco e nero di Via Garibaldi

Rolli di Genova: un museo a cielo aperto

Scopri le Strade Nuove di Genova patrimonio UNESCO dal 2006

I Rolli di Genova un museo a cielo aperto tutto da scoprire, ti basta imboccare le Strade Nuove e lasciarti trasportare dalla loro bellezza.

Prima di cominciare il tour però alcuni cenni storici, ti prometto che sarò breve.

I magnifici Palazzi dei Rolli di Genova sono una serie di dimore nobiliari con uno stile dal gusto rinascimentale barocco nate tra il  XVI e il XVII secolo.

Questi palazzi erano il simbolo della grandezza di Genova, con cui si presentava e si presenta al mondo tutt’oggi. I rolli di Genova, al tempo dell’antica Repubblica, erano le liste dei palazzi e delle dimore delle nobili famiglie che ambivano a ospitare le alte personalità in transito per visite di stato.

I rolli insieme alle strade nuove sono stati dichiarati siti patrimonio dell’UNESCO dal 2006 e sono in tutto quarantadue.

Ora sai collocare storicamente i rolli (se invece vuoi approfondire, leggi questo post sulla vera storia dei rolli), come promesso sono stato breve, adesso possiamo iniziare il nostro tour.

Foto in bianco e nero di Via Garibaldi
(Via Garibaldi in bianco e nero by Matteo Marongiu)

Parti da via Garibaldi e osserva i Rolli di Genova intorno a te

Il tour parte da via Garibaldi, il profumo di Rinascimento è nell’aria. Profumo intensificato da Palazzo Rosso, che con la sua facciata color porpora riesce subito a catturarti al primo sguardo.

Il palazzo è paradigma del bello. Se vuoi un consiglio visita l’interno dove potrai ammirare eccellenze pittoriche come Dürer,e Van Dyck, e“innamorarti” dello sfarzo degli arredi e delle numerose opere di pittori genovesi del 600’.

Al prezzo di 9 euro potrai visitarlo insieme a Palazzo Bianco e Palazzo Doria-Tursi, essendo il biglietto cumulativo. Il primo si trova di fronte al Palazzo Rosso, l’altro, sede del comune di Genova, si trova esattamente di fianco a Palazzo Bianco.

Se non sei interessato ai musei, ti basterà proseguire per il tour e gioire della bellezza delle facciate dei tre palazzi.

Proseguendo fermati ad ammirare il giardino segreto, del Palazzo Lomellino. Il giardino è popolato da creature mitologiche scolpite nella pietra e da una folta e ricca vegetazione.

Ti segnalo che il  Palazzo dal 10 al 24 giugno ospiterà l’Esposizione d’Arte Contemporanea a cura di Mario Napoli. Ti consiglio di prenotare questo è il  numero: 393/8246228.

Tra i rolli di Genova più importanti  c’è il Palazzo Stefano Balbi, situato nell’omonima via. L’edificio rappresenta grande rilevanza storica per la città di Genova.

Il palazzo riassume appieno l’opulenza della famiglia Balbi, ma la cosa più caratteristica, a mio avviso, è il ninfeo del giardino. Il giardino ti offre un vero e proprio punto di ristoro oltre a una emozionante vista.

Se dopo esserti imbevuto di cultura, ti è venuta fame, ti invito a  fare un salto alla antica friggitoria Carega.

La friggitoria, situata davanti all’acquario in via Via Sottoripa, 113r, viene considerata da tutti come una tappa obbligata.

 Definita come il paradiso dello street food genovese, farinata e frittura di pesce aspettano solo di essere gustatate. Quindi che aspetti assaggia queste prelibatezze.

E per i più golosi segnalo la pasticceria Klainguti, chi ha mangiato la torta zena dice che è una vera meraviglia.

 

Rolli Days Genova 2017

Se ti ho un po’ convito del fascino di questo percorso, allora non prendere impegni per ottobre. Infatti dal 14 al 15 ottobre torna il Rolli Days, dove la città apre al pubblico i suoi straordinari rolli. Per due giorni potrai immergerti nel mondo dell’aristocrazia genovese e restare affascinato dalla loro bellezza.

Se non ne sei convinto guarda questo breve video per sapere cosa è successo ad aprile ai rolli di Genova.

Se vuoi saperne di più non ti resta che andare a vedere tu stesso.

Lascia un commento